Submit

Bonus “idrico” e “acqua potabile” 2021

25/01/2021

25/01/2021

 

Nella Legge di Bilancio 2021 sono stati introdotti due importanti incentivi fiscali dedicati al risparmio delle risorse idriche: scopriamo meglio di cosa si tratta.

 

 1 - BONUS IDRICO

Cos’è

Il bonus è pari a 1.000 euro per ciascun beneficiario richiedente, da utilizzare entro il 31 dicembre 2021.

 

A quale prodotti si applica

Ovviamente i prodotti, per essere soggetti a contributo, devono possedere determinate caratteristiche in termini di volumi di scarico (vasi sanitari) o portata d’acqua (rubinetteria), come specificato nell’articolo 1, commi da 61 a 65 della legge n. 178/2020:

  • vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri/minuto
  • rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua, a limitazione di flusso d’acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto
  • soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto.

 

Quali spese sono soggette a contributo?

Le spese ammissibili alla contribuzione sono quelle sostenute per la fornitura e posa in opera dei prodotti sopra indicati e relativi sistemi di scarico, comprese le eventuali opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e dismissione dei sistemi preesistenti.

 

Chi può usufruirne?

Possono approfittare della detrazione le persone fisiche residenti in Italia che intendono sostituire apparecchi in edifici esistenti, parti di edifici o singole unità immobiliari. 

L'incentivo è sostenuto da un apposito “Fondo per il risparmio delle risorse idriche” da 20 milioni di euro nel 2021. Questo significa che una volta esaurito l’importo disponibile le richieste non potranno più essere accettate: chi prima arriva... meglio alloggia!

 

Come chiedere il Bonus Idrico?

Le modalità e i termini per l’ottenimento del “bonus” saranno indicati in un apposito decreto del Ministro dell’ambiente che verrà emanato entro la fine di febbraio (60 giorni dal 1° gennaio 2021, giorno di entrata in vigore della legge).

Nell'attesa può essere utile quindi valutare la soluzione migliore per le proprie esigenze, per avviare le pratiche di richiesta non appena le modalità saranno comunicate e assicurarsi così l’utilizzo del fondo messo a disposizione dallo Stato.

 

2 - BONUS ACQUA POTABILE 

Per razionalizzare l’uso dell’acqua e ridurre il consumo di contenitori di plastica, nella Legge di Bilancio 2021 è stato introdotto anche un Bonus per l'acquisto e l'installazione di sistemi di

  • filtraggio
  • mineralizzazione
  • raffreddamento e/o addizione di anidride carbonica alimentare

per il miglioramento qualitativo di acqua erogata dall' acquedotto per il consumo umano.

È previsto un credito d'imposta del 50% delle spese sostenute tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022 (2 anni) sia per le persone fisiche, con un importo massimo pari a 1.000 euro per ciascun immobile, sia per professionisti, con un tetto di 5.000 euro di spesa per ogni immobile adibito ad attività commerciale o istituzionale. Le informazioni sugli interventi andranno trasmesse in via telematica all’Enea e le modalità di richiesta saranno comunicate a breve con provvedimento dell'Agenzia delle Entrate.

 

I consulenti vendita dei nostri Showroom Arredo Bagno sono già a disposizione per aiutare a scegliere i modelli più adatti alle esigenze del tuo progetto.

Trova lo Showroom più vicino!

 

Agenzia delle Entrate:

 

Condividi