Submit

Migliorare le prestazioni di una caldaia a pompa di calore?

17/12/2020

16/12/2020

 

Tutti conoscono la grande efficienza delle moderne pompe di calore che spesso, però, manifestano anche alcuni limiti tra i quali la temperatura di lavoro fino a 55 – 60 °C, potenze termiche limitate dalla capacità dell’utenza domestica di energia elettrica e una riduzione dell’efficienza all’abbassarsi della temperatura esterna.

Il Termoboiler Hybrid, ultimo arrivato in casa Laminox, è una caldaia a pellet con accumulo integrato di acqua calda sanitaria che nasce per lavorare in sinergia con le altre fonti di energia rinnovabile presenti ormai in tutti i nuovi progetti di efficientamento energetico ed in primis con la pompa di calore, con l’obiettivo specifico di esaltarne le caratteristiche positive quando quest’ultima lavora alla sua massima efficienza e contemporaneamente correre in suo soccorso nei momenti di maggiore difficoltà.

Per arrivare a questo, il produttore è partito innanzitutto dalle caldaie Termoboiler "classic" (potenze da 15,19,24 e 29 kW) e “mini” (potenze da 12, 15 e 18 kW) ottimizzandole in modo da raggiungere, per tutte le potenze, il traguardo delle “5 stelle” (caratteristiche che rende tutta la gamma di Termoboiler Classic e Mini idonea ad essere scelte come progetto “trainante” nel decreto del Superbonus governativo). 

La seconda scelta progettuale è stata quella di affiancare alla caldaia un accumulo di acqua sanitaria (da 120 lt per la linea Classic e 100 lt per la linea Mini) inglobato nella struttura del prodotto. 

Laminox_sistema_Hybrid

Questo ha permesso di poter equipaggiare anche i Termoboiler con potenza inferiore ai 24 kW della produzione di acqua calda sanitaria (soluzione in vendita con la denominazione “Domus”). L’inserimento dell’accumulo di ACS (dotato di resistenza elettrica di emergenza) è avvenuto in vista dell’accoppiamento con la pompa di calore che non possiede quella potenza così elevata da poter produrre istantaneamente la necessaria quantità di acqua calda impiegata nei normali usi domestici.

 

È stato quindi aggiunto un terzo blocco costituito da uno scambiatore termico di elevata capacità ed efficienza che permette l’interfaccia con una pompa di calore esterna e che completa la struttura del Termoboiler Hybrid.

Lo scambiatore è posizionato in un punto strategico del circuito idraulico tale da permettere alla pompa di calore di dare sempre il massimo contributo termico all’impianto. Il termoboiler si accende automaticamente, affiancando la pompa di calore, nel momento in cui dalle utenze viene richiesto un maggior apporto energetico.

 

Nei modelli Classic è presente anche la variante “Solar”, con serpentina per il collegamento di un collettore solare esterno.

Naturalmente il Termoboiler Hybrid è un prodotto innovativo che ben si sposa con il Superbonus 110%.

Per qualsiasi ulteriotre dettaglio, potete visitare il sito Laminox cliccando qui.

Condividi